Come si fa: verdure grigliate

//Come si fa: verdure grigliate

Come si fa: verdure grigliate

Questa ricetta è stata realizzata in collaborazione con Weber Italia

Come si grigliano le verdure?

Con un unico ingrediente: rispetto. La natura ha già fatto tutto da sola, il modo migliore per goderne è lasciarle intatte il più possibile. Le verdure non sono un contorno, sono “IL” contorno per eccellenza: si accompagnano alla carne, al pesce e sono buonissime anche da sole.

Pochissime le accortezze per la cottura che permetteranno di farle letteralmente brillare (in senso esplosivo) sotto i denti. Le verdure alla griglia perfette devono mantenere consistenza che però non deve mai andare a scapito del sapore. Alcuni ortaggi non si prestano alla “croccantezza” come patate, rape, melanzane, e devono quindi essere “ben cotti” (un po’ come per il maiale o il pollo, che non si servono mai “al sangue”). Altre invece sono nate per quello: carote, zucchine, cipolle, asparagi, peperoni.

insalata-di-verdure-con-caprino-mandorle

COME SI CUOCE

Ci sono due vie percorribili: le classiche fette o i cubotti. Il risultato della cottura sarà differente perché lo spessore diverso di uno stesso ortaggio offre equilibri gustativi diversi. Le fette offrono “leggerezza” di gusto, i cubotti invece intensità di sapore.

LE FETTE. Le verdure a fette si grigliano a calore levatissimo e per brevissimo tempo. L’obiettivo è conferire le classiche “grill marks”. Lo spessore ideale è di circa mezzo centimetro. Fatte salve quelle verdure che non possiamo servire croccanti, per tutte le altre non dobbiamo minimamente preoccuparci del tempo di cottura. Non appena avremo ottenuto le righe di cauterizzazione, da una parte e dall’altra, le verdure saranno cotte e pronte da servire. Per gli ortaggi duri, invece, dobbiamo attendere che la consistenza sia morbida e la struttura un po’ cedevole. Smoky flavour e consistenza sono il valore aggiunto delle verdure grigliate.

Fondamentale, però, è creare una salsina di accompagnamento con un minimo tenore acidulo. Citronette e vinaigrette  sono perfette per esaltare il gusto e la freschezza delle verdure, con una nota di “brillantezza” data proprio dal tenore acido delle salse di accompagnamento.

Ingredienti per 4 persone

2 Zucchine

2 Melanzane

1 Porro

2 Peperoni

1 Cipolla rossa

250g di Olio extravergine

125g di Aceto balsamico

1 Cucchiaio di senape di digione

1 Cucchiaio di erbe di Provenza

Q.B. Di sale e pepe

Procedimento

1. Lavare e sciacquare tutte le verdure.

2. Affettare sottilmente le melanzane, le zucchine e i peperoni.

3. Spennellare con un velo di olio extravergine di oliva.

4. Preparare il barbecue per la cottura diretta.

5. Grigliare le verdure, cercando di rispettare i differenti tempi di cottura, per ottenerle croccanti all’esterno e morbide all’interno.

6. Nel frattempo, preparare la vinaigrette mescolando con il mixer a immersione l’olio, l’aceto balsamico, la senape, un cucchiaino di erbe di provenza, sale e pepe. Emulsionare a lungo per evitare che la massa si separi.

7. Una volta grigliate tutte le verdure, disponetele sulla piastra in ghisa Weber  (precedentemente riscaldata) e irrorate con la vinaigrette.

8. Preparatele in anticipo, meglio se il giorno prima, e ricordatevi di mescolare di tanto in tanto per far assorbire la vinaigrette alla verdure.

[Crediti | Link: Weber Italia]

By | 2017-10-25T16:47:42+00:00 25 ottobre 2017|Grilling, Per Iniziare, Ricette, Verdure|

About the Author:

Autore del Best Seller "Diventare Grill Master", è fondatore di BBQ4All e mentore del movimento barbecue italiano.

Send this to a friend