Come si velocizza l’ accensione di un barbecue a carbone

//Come si velocizza l’ accensione di un barbecue a carbone

Come si velocizza l’ accensione di un barbecue a carbone

Chiunque si sia avvicinato alla cottura con griglia a carbone ha dovuto fare i conti con l’accensione del combustibile.
Liquidi infiammabili di varia natura, pagine di giornale, legnetti ed altri stratagemmi sono utilizzati dai griller in tutto il mondo. Spesso questa 
procedura può portare via molto tempo ma se avete a disposizione i giusti accessori ecco che il problema si può considerare definitivamente superato.

Vediamo in dettaglio cosa si può utilizzare per velocizzare la procedura di accensione del carbone.

Ciminiera di accensione

La ciminiera di accensione è un cilindro di ferro forato ai lati, con una griglia a circa 5cm dalla base di appoggio. Una volta posizionato il carbone/carbonella/bricchette all’interno del cilindro, è sufficiente posizionare gli accenditori (facilmente reperibili in commercio) su un piano ignifugo ed appoggiarvi sopra la ciminiera. Un carico intero di combustibile si accende in circa 20 minuti.

Accenditori elettrici

Questi particolari dispositivi utilizzano l’elettricità per accendere il combustibile. Con questo metodo si va a ridurre e, in alcuni casi, ad eliminare il problema del fumo di accensione.
I più 
comuni sono delle resistenze da inserire sotto ad un cumulo di combustibile, oppure delle vere e proprie ciminiere dove viene posizionata una resistenza sopra la griglia interna.

Acceleratori

Gli acceleratori sono dei liquidi infiammabili che agevolano e velocizzano l’accensione del combustibile. Il problema di questi liquidi, e causa per la quale sono in una fase di declino, sta nel fatto che se andiamo a cucinare con un carbone non perfettamente acceso, si rischia che il sapore di petrolio dell’acceleratore venga trasferito alla pietanza.

Altre tipologie di accenditori

Esistono in commercio ulteriori dispositivi creati per accelerare l’accensione.
Alcuni utenti utilizzano delle particolari ventole, sulle quali appoggiare la ciminiera in accensione, che generano una ventilazione forzata tesa ad incrementare la combustione.
Altri utilizzano dei generatori di aria ad altissima temperatura “sparata” verso il combustibile per innescare e successivamente velocizzare l’accensione.

Conclusioni

Come avete avuto modo di leggere il problema dell’accensione lenta è stato superato. Ogni metodo di accensione ha i suoi pro e i suoi contro.
La ciminiera di accensione (credo l’accessorio più usato nel mondo) vi permetterà di avere brace pronta in poco tempo ma nei primi minuti di funzionamento avrete a che fare con un fumo nero (derivante dall’innesco del combustibile). Quindi considerate questo fattore quando deciderete il luogo dove posizionarla.
Gli accenditori elettrici hanno il vantaggio di ridurre o azzerare il fumo in accensione ma necessitano di elettricità per il funzionamento e quindi non potrete utilizzarle dove vorrete.
Vi sconsiglio caldamente gli acceleratori. Sul mercato c’è ben altro da utilizzare senza entrare nel campo chimico.

A voi la scelta!

By | 2017-05-24T17:40:04+00:00 15 Maggio 2017|Per Iniziare, Tecniche|

About the Author:

35 anni, di Navacchio (Comune di Cascina, Provincia di Pisa). Da due anni appassionato di cottura barbecue e di tutto il mondo che vi gravita intorno. Partecipante a tutti i corsi BBQ4ALL. Titolare di un blog BBQ4ALL. Parte di un BBQ Team.

Leave A Comment

Send this to a friend