Stufz Burger: la pressa per hamburger di cui parlano tutti

//Stufz Burger: la pressa per hamburger di cui parlano tutti

Stufz Burger: la pressa per hamburger di cui parlano tutti

Se hai cliccato su questo articolo, sicuramente starai cercando un metodo per preparare degli hamburger home made. E’ un processo di crescita naturale: prima si parte con gli hamburger già pronti e confezionati, e poi si passa alla preparazione casalinga.

Si vedono spesso, anche su internet, medaglioni di carne che al taglio esplodono letteralmente di un qualche ripieno (di solito formaggio fuso ma con aggiunta di spezie varie).

Anche io mi sono sempre chiesto quale tecnica sia utilizzata per la creazione di queste bontà ripiene. La mia domanda ha avuto riposta quando mi sono imbattuto nell’accessorio di cui vi sto per parlare: lo Stufz Burger Press.

Stufz Burger Press: che cos’è e com’è fatto

Si tratta di una pressa per hamburger che, a differenza di quelle “tradizionali”, permette la creazione di hamburger farciti.

L’accessorio è composto da tre parti completamente separabili e lavabili in lavastoviglie: una base sulla quale mettere il macinato, un coperchio con il quale chiudere la pressa ed uno stantuffo da utilizzare per creare lo spazio per il ripieno. Costo? Dieci euro circa.

Come funziona

 

Sono cinque i passaggi necessari per ottenere l’hamburger ripieno perfetto:

1. Mettere circa 120 gr di macinato dentro alla pressa per formare la base. 

Non è un numero messo lì a caso ma è il frutto di numerosi esperimenti: a mio avviso 120 grammi sono il peso ideale.

2. Chiudere la pressa e premete con forza lo stantuffo. 

Questo passaggio permetterà la creazione di una cavità nella base dove inserire la farcia: abbondate col ripieno!

3. Posizionare circa 100 gr di macinato sopra alla base dell’hamburger ripieno, chiudere il coperchio, bloccare lo stantuffo e premere forte.

Anche in questo caso il numero è il risultato di svariati tentativi. Con questo passaggio si andrà a chiudere l’hamburger.

4.  Aprire la pressa e, premendo la base verso l’alto, far uscire l’hamburger ripieno! 

Rendete più omogenea la superficie modellandola bene con le mani e il gioco è fatto

5.  Cucinatelo e mangiatelo!

Consigli per l’utilizzo

Ricoprite la base ed il coperchio di pellicola in modo da riuscire a staccare bene l’hamburger una volta pronto (potreste usare anche un filo d’olio al posto della pellicola).

Per le dosi di macinato, io ho indicato quelle usate dame, ma potete anche sperimentare e magari dirci come vi siete trovati. Le prime volte che utilizzerete l’accessorio sicuramente maledirete me e la mia recensione. In effetti capire il meccanismo è facile, metterlo in pratica un po’ meno (verificate anche le istruzioni contenute nella scatola). Ci sono anche molti video esplicativi su YouTube.

In ogni caso, dopo averci preso la mano, lo Stufz Burger diventerà il vostro compagno fidato per la preparazione degli hamburger ripieni.

By | 2017-06-16T21:13:01+00:00 16 Giugno 2017|Recensioni, Scelti da noi|

About the Author:

35 anni, di Navacchio (Comune di Cascina, Provincia di Pisa). Da due anni appassionato di cottura barbecue e di tutto il mondo che vi gravita intorno. Partecipante a tutti i corsi BBQ4ALL. Titolare di un blog BBQ4ALL. Parte di un BBQ Team.

Send this to a friend