A Piacere Barbecue arriva l’Italian Barbecue Championship

//A Piacere Barbecue arriva l’Italian Barbecue Championship

A Piacere Barbecue arriva l’Italian Barbecue Championship

Ogni nostra espressione se ci pensate, acquisisce rilevanza solo se contestualizzata. Solo attraverso il confronto con l’ambiente esterno l’entità delle passioni e dei sentimenti che ogni giorno muovono le nostre azioni, assumono tridimensionalità. In ambito barbecue, uno dei grossi limiti della nostra nazione è sempre stato quello di essere lontano dai centri nevralgici, di viaggiare su strade polverose e secondarie, conseguenza del lungo ritardo con il quale ci siamo agganciati al movimento internazionale, sebbene stia recuperando negli ultimi anni molto del terreno perduto.

Da noi l’appassionato vive in perenne apnea, in attesa di aggiornamenti che ci consentano di raggiungere per alcuni istanti il livello di nazioni più evolute, con la segreta ambizione di riuscire un giorno a superarle.

Nel nostro ultimo post vi abbiamo raccontato della prima di quattro date che cambieranno per sempre il barbecue italiano, quattro boccate di ossigeno che ci fanno improvvisamente fare un balzo in avanti nel nostro veloce progredire. In Italia manca (mancava) la presenza ed il riconoscimento di quella che viene universalmente riconosciuta come l’organizzazione più importante e, numeri alla mano, più diffusa al mondo nel settore, la KCBS e vi abbiamo svelato di essere riusciti ad organizzare una sessione di certificazione in programma per il prossimo 17-18 maggio. Coloro che hanno scelto di aderire e parteciperanno alla due giorni di cenere e sorrisi, saranno gli unici italiani ad avere titolo per giudicare una competizione nel nostro paese.

La seconda data epocale è strettamente connessa con la prima. La volta scorsa vi abbiamo infatti raccontato della due giorni in programma con l’IO Team della KCBS precisandovi che non si sarebbe limitato ad un semplice percorso di certificazione ma di una vera e propria full immersion nel mondo delle gare americane, terreno fertile sul quale far crescere una comunità unica formata da appassionati in grado di cimentarsi come giudici certificati o come membri di un barbecue team, avendo un background comune.

Il motivo di questa impostazione vi apparirà oggi più chiaro: è con un certo orgoglio che dopo mesi di lavoro dietro le quinte, in collaborazione con Consultravel e Sedicieventi, vi annunciamo la nascita, all’interno di Piacere Barbecue, la piu importante manifestazione barbecue italiana, del primo campionato italiano di vero barbecue, sanzionato KCBS.

Il campionato si terrà nell’ultimo weekend della manifestazione, il 14 e 15 giugno, il suo nome è Italian Barbecue Championship e rappresenterà il campionato nazionale per l’Italia all’interno dei circuiti KCBS. L’iscrizione è veramente abbordabile, con i suoi 150,00€, mentre il montepremi è di tutto rispetto, ammontando a ben 4000,00$. Dulcis in fundo, se la gara rientrerà in determinati parametri di partecipazione, il vincitore parteciperà al draft per la partecipazione al Jack Daniel Invitational 2015. Come saprete il “Jack”, come amichevolmente viene chiamato nel sistema, prevede solo partecipazioni ad invito, come dice il nome stesso, ma è prassi che la vittoria in alcune gare strettamente interconnesse,  costituiscano un palcoscenico d’elezione per arrivare a questo traguardo, un pò come nel nostro calcio, farsi notare nelle giovanili di alcune squadre minori comporta un’alta probabilità di essere acquistati da società della massima serie ad essa gemellate. Per il percorso europeo, questi palcoscenici sono proprio le gare nazionali.

È importante dire che BBQ4All, rientrando attivamente nell’organizzazione della competizione ed indirettamente nella strutturazione dell’organismo giudicante, non parteciperà alla gara, per onestà intellettuale, con nessuno dei suoi 41 membri dello staff. Al contrario, se ci seguite da abbastanza tempo, sapete bene che il nostro principale obiettivo è la crescita del barbecue in Italia. Favoriremo quindi in tutti i modi possibili la nascita, lo sviluppo e la preparazione di Barbecue Team indipendenti, di qualsiasi bandiera.

Alla certificazione avrete un esempio di quello che vi sto dicendo, mettendovi a disposizione un team di 6 americani, tra i quali Jim Johnson, vincitore di 76 titoli in trent’anni di esperienza, appositamente per allenarvi alla competizione e per apportarvi un’esperienza che diversamente impieghereste anni a maturare. Durante la certificazione verranno utilizzati 20 tra Weber Smoky Mountain 47 e 57, che verranno rimessi in vendita ad un prezzo impossibile da trovare diversamente, proprio per favorire la strutturazione tecnica necessaria a ciascun team per poter partecipare.

Se anche non partecipaste alla certificazione, abbiamo aperto il gruppo facebook “Italian Barbecue Teams Collector“, una specie di lavagna virtuale dove ciascuno di voi potrà cercare compagni per formare un team, procurarsi attrezzatura specifica o semplicemente scambiarsi informazioni.

Naturalmente noi e i Defenders di BBQ4All restiamo a vostra disposizione per consigli e ogni altro tipo di supporto materiale e morale.

Sul sito ufficiale della competizione, potete trovare il regolamento della gara. Leggetelo attentamente ma lasciate che ve ne illustri brevemente e semplicemente i punti salienti. L’IBC, come tutte le gare KCBS si basa su quattro categorie essenziali: le Ribs, il Pork (in sostanza la spalla di maiale che potete servire pullata, a fette o a tranci), il Brisket e il Chicken (il pollo a parti). Tutte le cotture devono essere fatte a carbone, legna o pellets (vietatissimo il gas) e devono partire tutte da carne cruda, confezionata e non precedentemente trattata, previa ispezione della giuria.

Ribs in Competition Box

Ribs in competion box

Pork in Competition Box

Pork in competion box

Brisket in Competition Box

Brisket in competion box

Chicken in Competition Box

Chicken in competion box

Il campione, o Grand Champion è il concorrente che in base a precisi coefficienti (il piu alto valore va naturalmente alla preparazione più difficile, il Brisket) riceve il miglior punteggio tra le categorie a cui partecipa. La partecipazione a più di una categoria non è obbligatoria ma chiaramente, se si vuole ambire alla vittoria del Grand Champion, la partecipazione alle quattro categorie è quasi inevitabile.

Il giorno precedente la partenza vi verrà messa a disposizione uno spazio di circa 16 mq dove potrete allestire la vostra area di cottura esclusiva, con i vostri smoker, il vostro combustibile, i vostri tavoli, i vostri contenitori isotermici, i gazebo e tutto quello che riterrete vi potrà essere utile. Il sabato, dopo la registrazione, si parte tutti insieme e da li in poi avrete circa 24 ore per le operazioni di cottura. Per la domenica a partire da mezzogiorno sono previste a scalare, le consegne delle quattro preparazioni. Prestate attenzione: potete considerare come tempo utile da cinque minuti prima a cinque minuti dopo quell’orario, un secondo di ritardo e sarete squalificati. Altro particolare importante è la presentazione: solo il box che vi verrà consegnato sarà quello ammesso alla presentazione e non dovrà essere in alcun modo reso riconoscibile, nemmeno accidentalmente, a causa di macchie o altri apporti estranei. Gli elementi di guarnizione, la disposizione delle porzioni, la loro simmetricità, la facilità di fruizione da parte dei giudici, sono tutti elementi importanti, esattamente come il gusto e la tenerezza.

Un ultimo accenno alla serietà del sistema di votazione KCBS, praticamente blindato: i box consegnati ai concorrenti sono numerati ed ogni numero associato in una lista, segretata. La numerazione viene poi modificata da un rappresentante KCBS all’oscuro dell’associazioni iniziale, secondo un ordine a lui solo conosciuto. A questo si aggiunge il divieto assoluto di qualsiasi forma di contatto tra i giudici ed i concorrenti durante dal giorno precedente la gara. Il giudizio imparziale è una certezza.

Negli Stati Uniti il mondo delle competizioni è estremamente variegato. Esistono i team professionistici e le gare con i montepremi a cinque zeri ma non rappresentano la maggioranza. Esiste un substrato infinito di team amatoriali e di gare minori, dove probabilmente tutto è cominciato.

Oggi finalmente avete l’occasione di misurarvi sul campo e di contribuire alla nascita di una nuova fase del barbecue in Italia. Il tutto in un contesto semplice e amichevole dove il “terzo tempo” assume ancora quasi più importanza della gara stessa. Se siete degli appassionati con una discreta esperienza sul L&S, scaricate qui la scheda di iscrizione e collegatevi qui per iscrivere il vostro team. E se in questo percorso avrete bisogno del nostro supporto, BBQ4All ci sarà.

By | 2017-05-24T17:54:46+00:00 13 maggio 2014|Notizie, Scelti da noi|

About the Author:

Autore del Best Seller "Diventare Grill Master", è fondatore di BBQ4All e mentore del movimento barbecue italiano.

Send this to a friend